Huawei Mate 10 PRO

Scienza e teconologia

Anche per Huawei è arrivato il momento di “abbracciare” la tendenza del momento: i display in rapporto 18:9. Il Mate 10 PRO è il suo primo smartphone ad utilizzare un display con questo rapporto di forma ed à anche il suo primo smartphone ad integrare il processore Kirin 970 annunciato a Berlino ad inizio settembre.

Mate 10 PRO

Molto piacevole il design di questo Mate 10 PRO caratterizzato da una fascia sulla parte posteriore che ha una colorazione in contrasto rispetto al resto della scocca. Il profilo è in metallo, il retro è in vetro, più aderente alla mano ed arrotondato sui bordi per facilitarne meglio la presa. L’utilizzo con una sola mano è facilitato dalla possibilità di ridurre l’interfaccia utente effettuando uno scorrimento del dito sui tasti funzione, come visto anche su altri device di Huawei.

Novità di questa versione della EMUI è il tasto home virtuale, chiamato “menù veloce”, che possiamo anche attivare dal pannello di controllo. Con questo tasto è possibile navigare nell’interfaccia ed accedere al multitasking. I tasti funzione, inoltre, possono essere personalizzati, nascosti e mostrati nuovamente con uno swipe verso l’alto.

Lateralmente ci sono i tasti per la regolazione del volume ed il tasto di accensione, leggermente zigrinato per essere facilmente individuato al tatto. Sul lato opposto c’è il cassettino estraibile che può ospitare due SIM card, entrambe in formato nano. Sulla parte inferiore c’è la porta Type-C, due microfoni e lo speaker di sistema. Sulla parte superiore, infine, oltre ad un terzo microfono, c’è anche il sensore infrarossi che permette di utilizzare lo smartphone come un telecomando tramite l’apposita applicazione.

Sul retro ci sono le due fotocamere, leggermente sporgenti rispetto alla scocca, il doppio flash led ed il sensore laser per la messa a fuoco. Un po’ più in basso c’è il sensore biometrico che, come di consueto su uno smartphone di Huawei, è sempre molto rapido ed accurato nel riconoscimento delle impronte. Il sensore può essere anche utilizzato per sfogliare le foto in galleria, scattare una foto, far scorrere il pannello delle notifiche, proteggere applicazioni ed accedere ad uno spazio privato.

 

Il Mate 10 PRO è resistente ad acqua e polvere con certificazione IP67. Scelta discutibile è quella di aver tolto il jack audio da 3.5mm. In confezione, oltre ad una cuffia con connettore type-c viene fornito un adattatore.

 

Una delle principali novità di questo Mate 10 PRO pro è il display. Huawei ha scelto un pannello OLED da 6 pollici di diagonale con supporto HDR10. Il rapporto di forma non è il classico 16:9 ma è un 18:9 con risoluzione di 2160×1080 pixel e una densità di 402ppi. Il display occupa quasi interamente la parte anteriore. Il rapporto screen to body, infatti, è quasi dell’81%.

I pannelli OLED hanno raggiunto ormai un’ottima qualità ed anche quello utilizzato sul Mate 10 PRO non è da meno. Questo display, infatti, è molto luminoso, definito, contrastato ed offre del colori che possiamo rendere più o meno saturi tramite le impostazioni dove possiamo anche regolarne la temperatura. Gli angoli di visione sono molto ampi anche se inclinandolo il bianco tende leggermente all’azzurro, cosa tipica dei pannelli OLED.

Nessun problema di visibilità alla luce diretta del sole anche se la pellicola protettiva pre applicata trattiene abbastanza le impronte. Il consiglio è quello di sostituirla con una di migliore qualità. Il vetro anteriore, invece, a differenza dei P10 ha un un trattamento oleofobico decisamente più efficace. Il display ha anche una doppia polarizzazione che consente di avere sempre un’ottima visibilità anche quando utilizziamo occhiali da sole.

Il Mate 10 PRO è il primo smartphone di Huawei ad integrare il nuovo processore Kirin 970, un octa-core con processo produttivo a 10nm con quattro core Cortex-A73 da 2.4GHz affiancati da altri quattro core Cortex-A53 da 1.8GHz. La GPU, invece, è la Mali-G72MP12 a 12 core. A supporto di questo processore ci sono 6GB di memoria RAM di tipo LPDDR4X e 128 GB di memoria integrata UFS 2.1 che non possiamo espandere.

Huawei Mate 10 PRO ultima modifica: 2017-11-09T11:01:11+00:00 da vuoisapereche
Written by vuoisapereche

Leave a Reply